top of page

Colle di San Biagio: Un gioiello tutto da scoprire a Levico Terme, in Valsugana.

La chiesa di San Biagio, posta in cima all’omonimo colle, è un vero e proprio gioiello architettonico situato nei pressi della città di Levico Terme in Trentino. La sua costruzione risale intorno al XIII secolo, dedicata a San Biagio - probabilmente vescovo di Sebaste in Armenia - nei quali pressi sorgeva un castelliere della seconda metà dell’età del ferro come risulta dal rinvenimento di numerosi reperti e ceramiche del tipo Sanzeno.


Recenti scavi effettuati intorno all’area del castelliere hanno portato alla luce dei reperti risalenti all’epoca romana nonché ossa umane. A pochi metri dalla chiesetta si vedono ancora oggi delle rovine di un romitorio dove probabilmente nel ‘700 abitava un eremita, custode della chiesetta e monaco della parrocchiale di Levico. La chiesa all’epoca era meta di pellegrinaggi, soprattutto durante il periodo delle pestilenze e in quelle circostanze molte vittime della malattia vennero sepolte lì. L’attuale forma architettonica la si deve a un ampliamento delle forme nel 1506 e strutturalmente è preceduta da un protiro e conclusa da un’abside poligonale con volte a vela.

Straordinari sono gli affreschi trecenteschi, ancora visibili oggi, attribuibili a differenti artisti di scuola veneta pre-giottesca e giottesca. La navata centrale, quindi, affrescata su entrambe le pareti e con coperture a capriate lignee, risale all’epoca più antica, mentre il pronao e l’abside furono aggiunti nel successivo ampliamento.

Le storie raffigurate rappresentano storie sacre del Vecchio e del Nuovo Testamento e, nell’intradosso dell’arco absidale, lo stemma del Principe Vescovo Giorgio III Neideck sotto il cui governo fu ampliato l’edificio.


Il colle di San Biagio con la sua chiesetta sono un piccolo gioiello da visitare in Trentino, oltre alle splendide attrazioni che la città di Levico Terme, in Valsugana, offre.


bottom of page